Cosa è necessario sapere prima di scegliere una cucina: Materiali ed Aziende di riferimento

Cosa è necessario sapere prima di scegliere una cucina: Materiali ed Aziende di riferimento

Arredare casa può essere davvero divertente: si può dar libero sfogo alla propria fantasia per ottenere una dimora da sogno, sentirsi liberi nel personalizzare ogni ambiente e cercare la più alta forma di comfort. Tutto molto bello finché non si arriva alla cucina: quale scegliere?

Camera da letto, salotto e bagno non rientrano nella lista degli ambienti più ostici da arredare. A dire il vero non si può parlare di lista, perché il più grande problema è solo uno: la cucina! Può sembrare strano, ma è proprio così! Stiamo parlando dell’ambiente più importante della casa, che proprio non può allontanarsi da un grado qualitativo vicinissimo alla perfezione. Ecco che mille dubbi cominciano ad offuscare le prima chiare idee di arredamento e si comincia a consultare tantissimi cataloghi di Cucine online (come ad es Cucinedesign360.it ) e cartacei.

Come scegliere una cucina perfetta? Il primo consiglio non può che essere il seguente: mai abbandonare l’idea della qualità! È questo l’ambiente più sfruttato e sottoposto ai duri colpi dell’usura, quindi meglio non optare per soluzioni troppo economiche e poco funzionali.

Le cucine non sono tutte uguali: ecco perché è importante capire quelle che sono le caratteristiche migliori che devono avere. Prima di procedere all’acquisto è bene analizzare con maniacale attenzione diversi aspetti:

  • la struttura, che dovrà adattarsi perfettamente all’ambiente di riferimento ed essere comoda per le normali azioni da svolgere in cucina;
  • la meccanica;
  • la qualità del piano di lavoro: fattore su cui punta molto Valcucine, azienda che offre la grande possibilità di scegliere tra cucine con piani di lavoro di altissima livello e realizzati con differenti materiali;
  • i materiali dei frontali;
  • gli elettrodomestici (per le lavastoviglie è sempre una garanzia puntare su marchi come Bosch e Beko).

Quella da fare non è una semplice analisi, ma una vera e propria indagine su ogni singolo centimetro della cucina che ha attirato l’attenzione. Sicuramente l’occhio vuole la sua parte e il design è sempre da considerate come importante fattore di scelta, ma sono i dettagli a fare la differenza. Sempre!

Scegliere una cucina: occhio ai dettagli!

È facile cadere in tentazione e ordinare quella cucina economica vista in foto: bellissima, elegante e con ogni cosa al posto giusto! Attenzione, non è tutto oro ciò che luccica! Quali sono i dettagli da considerare nella scelta di una cucina di ottima qualità?

Ogni cucina ha un suo prezzo… e qualità diversa! Utilizzare il criterio del prezzo per scegliere una cucina non è sbagliato, ma solo se si è conoscenza del fatto che:

  • I pannelli delle cucine dal più basso prezzo avranno uno spessore mai superiore ai 15mm;
  • I pannelli di una cucina di buona qualità misureranno circa 19mm di spessore.

Un dettaglio di non poco conto, da considerare se l’intenzione è quella di non dover cambiare la cucina per molti anni.

Tutto qui? No, perché solo toccando con mano altre piccole parti di una cucina è possibile capire la qualità generale del prodotto. Il design è importantissimo e anche la qualità dei materiali utilizzati per realizzare la struttura, ma c’è altro da considerare. Una perfetta struttura può essere considerata tale solo quando i più piccoli elementi, che possono essere descritti come gli ingranaggi di una grande macchina, si presentano con tutte le carte in regola per permettere alla stessa macchina di percorrere tantissimi chilometri. Veneta Cucine e Lube, così come la tanto amata Scavolini hanno fatto di quanto detto il loro biglietto da visita.

Tra gli altri dettagli da considerare mai dimenticare le guide per i cassetti, braccetti per la ribalta delle più lunghe ante e le cerniere. Sono piccole parti dall’immenso valore, poiché sono quelle più sottoposte a sollecitazioni. Non soffermatevi soltanto sulla descrizione da catalogo (“testati per un numero infinito di aperture”), ma toccateli con mano.

Valutare sempre gli elettrodomestici per scegliere una cucina di qualità

Finalmente, dopo estenuanti ricerche, avete trovato la cucina dei vostri sogni? Design ricercato, ma anche funzionale, qualità eccellente dei pannelli e del piano cottura, massimo comfort con tutti gli elementi sempre a portata di mano e… gli elettrodomestici? Avete analizzato anche quelli? Ricordate che sono gli elementi che completano la cucina e che come leggeri e precisi tocchi di colore non solo ne valorizzano l’estetica, ma fanno anche salire alle stelle il suo valore (inteso come generale qualità).

Meglio scegliere elettrometrici a incasso o liberi? Quasi tutte le cucine presentano elettrometrici di buona qualità ad incasso, mentre altre non prevedono spazi per proteggere i più performanti aiutanti di cucina. Quando lo spazio a disposizione è limitato è sempre bene optare per cucine con elettrodomestici ad incasso, la soluzione migliore (ma anche la più costosa) per ottimizzare al meglio ogni singolo centimetro dell’ambiente di riferimento. Resta fondamentale valutare la scheda tecnica di ogni singolo elettrodomestico (potenza, consumi, capienza, classe energetica), per non avere sorprese in futuro. Per schiarirsi le idee è utile analizzare le proposte Electrolux, Smeg; Ariston e Whirpool, da sempre ai primi posti per l’offerta dei migliori elettrodomestici ad incasso.

Le cose da non fare quando si deve scegliere una cucina

Ecco 4 utili consigli per non sbagliare:

  • mai avere fretta di vedere la propria cucina montata in quell’unico spazio della casa rimasto spoglio. Per trovare la soluzione migliore e i perfetti abbinamenti di stile è necessario avere pazienza… davvero tanta!
  • Mai accontentarsi delle più economiche! Spendere qualche euro in più per una cucina non è mai sbagliato, perché deve essere non solo perfetta dal punto di vista estetico, ma anche sicura e destinata a durare nel tempo. Meglio risparmiare su altri elementi d’arredo, ma sulla cucina proprio no! Le più economiche soluzione, come ad esempio quelle proposte da Mondoconvenienza o GranCasa, di certo non possono competere con la qualità messa in campo da aziende come Febal o Ernestomeda.
  • Mai lasciare spazi vuoti! La cucina dovrà riempire con armonia qualsiasi spazio, al fine di creare un ambiente confortevole e raffinato. Anche se è il luogo di lavoro della casa, non è detto che non debba essere elegante. Inoltre, sfruttando ogni singolo angolo e centimetro della stanza di riferimento è possibile ottenere un risultato eccellente in termini di comodità e di intelligente pienezza degli spazi. Che cosa significa? Ordine!
  • Mai scegliere una cucina solo in base all’estetica! Il design ricercato è criterio fondamentale di scelta, ma optare per una cucina troppo grande per i propri spazi non è certo una intelligente scelta. Ricordate sempre: il design non è solo estetica, ma anche ergonomia e massima funzionalità!